MENU
Giacomo Di Tollo

Questo sito contiene tutte le informazioni sull'attività di Giacomo di Tollo, pianista italiano itinerante in Europa, insieme ai vari interessi circa la musica della sua terra, la musica della storia della sua terra, la scienza e l'intelligenza artificiale. In queste pagine é anche presente un Blog contenente le riflessioni quotidiane del musicista.

"In questo sito e blog troverete le tante riflessioni su argomenti che mi hanno appassionato durante gli anni: argomenti legati al pianoforte, alla storia della musica, alla musica del mio Paese, all'intelligenza artificiale, e a tutti i collegamenti tra questi argomenti. Voglio condividere con voi i miei spunti e mi piacerebbe conoscere i vostri!"

in Storia della Musica

Valzer Giallo di Guido Albanese

 

 

Il 7 novembre il pianista Giovanni Sabella ha eseguito, durante una serata presso il Radisson Blue Hotel di Bruxelles, il brano Valzer Giallo di Guido Albanese. Testimonianza importante, perché ci permette di ricordare che Albanese, oltre ad essere il musicista “popolare” che tutti conosciamo, fu un compositore perfettamente inserito nel suo tempo, attivo in molteplici aspetti della vita compositiva, tra cui, non ultima, la musica da film.

Ed il brano Valzer Giallo, altro non è che la colonna sonora di “Giallo”,  thriller del 1934 di Mario Camerini, regista molto produttivo, famoso per aver diretto l’ultimo episodio del ciclo Don Camillo e Peppone (anche se con attori diversi da quelli originari).

Il film mette sulla scena una donna appassionata di romanzi “gialli”, che inizia a sospettare che il marito abbia ammazzato la sua precedente moglie. Da qui a temere di essere la prossima (insieme all’amante) vittima dell’uomo, il passo è breve.

Ma non voglio fare lo “spoiler”. Questo film a basso budget ha raccolto un certo credito tra gli appassionati del genere abituati ai gialli americani coevi, dei quali non sviluppa forse la stessa suspence, ma rispetto ai quali evita l’ironia spesso fuori luogo.  Voglio invece mettere a disposizione di chi avesse visto questo film la partitura del Valzer.

Lascia un commento