MENU
Giacomo Di Tollo

Questo sito contiene tutte le informazioni sull'attività di Giacomo di Tollo, pianista italiano itinerante in Europa, insieme ai vari interessi circa la musica della sua terra, la musica della storia della sua terra, la scienza e l'intelligenza artificiale. In queste pagine é anche presente un Blog contenente le riflessioni quotidiane del musicista.

"In questo sito e blog troverete le tante riflessioni su argomenti che mi hanno appassionato durante gli anni: argomenti legati al pianoforte, alla storia della musica, alla musica del mio Paese, all'intelligenza artificiale, e a tutti i collegamenti tra questi argomenti. Voglio condividere con voi i miei spunti e mi piacerebbe conoscere i vostri!"

Strumenti

Durante la mia attività di ricercatore e compositore ho sviluppato alcuni strumenti software al fine di risolvere alcuni problemi computazionali incontrati durante la mia attività di compositore. Si tratta di software scritti in linguaggi di programmazione comuni tra gli informatici (C/C++, Java). Non si tratta di programmi commerciali, quindi non sono esenti da bug e non contengono documentazione appropriata. Ma possono essere utili a informatici e musicisti, e per questo li rendo pubblici in questa pagina. Sono utilizzabili senza licenza, purché ne venga creditato l’autore (Giacomo di Tollo).

 

DETERMINARE RITMI ASINCRONI

Il primo strumento è stato sviluppato in collaborazione con Jianming Huang e Rémi Gerfault mentre stavo lavorando presso l’Università di Angers (F), durante l’anno accademico 2011-2012.

Il suo scopo è quello di capire se piccoli frammenti melodici possono essere riprodotti simultaneamente in modo tale che, ripetendo i frammenti “K” volte ( “k” é un numero intero definito dall’utente), nessuna nota verrà suonata (iniziata) allo stesso momento

Caleidocicli


Il secondo strumento è utilizzato per visualizzare i “Caleidocicli“: strutture musicali definite dal compositore Luigi Verdi nel suo libro “Caleidocicli Musicali“, ed é stato sviluppato come parte integrante di un esame di programmazione informatica presso l’Università di Angers nel 2012 (La documentazione é in francese, e per un glossario di tutta la terminologia utilizzata si rimanda al summenzionato libro di Luigi Verdi ed al file “projet.pdf” contenuto nell’archivio). Un’estensione del software, sviluppata sotto la mia supervisione da Sabrina Vernalde, Joannick Gardize e François Roussel nel 2012/2013 presso l’Università di Calais (F) e disponibile qui, é in grado di affrontare spazi microtonali, attraverso i quali ho composto il brano per organo microtonale “Omaggio alle vittime di Rigopiano“.

 

 

Block Design


Il terzo strumento implementa un algoritmo di Tabu Search di base per esplorare i  Block Design definiti in “Musical Experiences with Block Designs“, di Franck Jedrzejewski, Moreno Andreatta, e Tom Johnson. E ‘stato implementato sotto la mia supervisione da Loic Venerosy durante uno stage presso l’Università di Angers (F) 2012, ed è stato utilizzato per comporre i miei “Two Small Taboos” (San Marino e Sant’Agata).